Giornate di studio su PSC Lamezia, OAPPC della Provincia di Catanzaro: “Confronto positivo, che sia di buon auspicio per il futuro”

72

“Sono state due giornate di studio intense che hanno consentito un articolato e proficuo confronto tra chi amministra la cosa pubblica e gli ordini professionali. Un buon viatico per il futuro in quanto, come ribadito più volte, l’approvazione definitiva del PSC in Consiglio comunale non è un punto di arrivo, ma di partenza”. E’ quanto ha affermato, nell’intervento di chiusura delle due “Giornate di studio sul Piano Strutturale del Comune di Lamezia Terme”, il vicepresidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Catanzaro Bruno Tropea, che ha portato i saluti del Presidente Eros Corapi, impegnato nella conferenza nazionale degli Ordini.  L’evento, che si è svolto nella Sala Consiliare “Monsignor Renato Luisi” di Lamezia Terme, moderato dal giornalista Antonello Torchia, è stato organizzato dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Catanzaro e dalla Presidenza del Consiglio Comunale. E’ stata sottolineata l’importanza dello strumento di pianificazione urbanistica per delineare le scelte strategiche di sviluppo e, contestualmente, tutelare l’integrità fisica ed ambientale del territorio. “Siamo qua – ha detto durante i saluti iniziali Enrico Costantino, presidente della quinta commissione Sviluppo e Governo del Territorio – a seguito di un lungo lavoro, svolto alla luce del sole, che si è protratto in questi anni”.

Gli interventi sugli edifici esistenti nel territorio urbanizzato, i nuovi interventi edilizi su aree edificabili nel territorio urbanizzato e i nuovi interventi edilizi su aree a servizio di quartiere e attrezzature urbane, sono stati i temi trattati nell’ultima giornata di studio attraverso le relazioni di Francesco Stella, assessore all’Urbanistica del Comune di Lamezia Terme, Gianfranco Molinaro, dirigente del Settore Governo del Territorio del Comune di Lamezia Terme, e Antonio Ruberto, pianificatore territoriale e R.U.P. del Piano Strutturale. “La programmazione urbanistica – ha detto il dirigente Molinaro – non è semplice, ma bisogna provare a governare i fenomeni urbani”. “La conferenza di pianificazione del PSC – ha specificato l’assessore Stella – è stata fatta nel 2010. Sono passati molti anni, ma in ogni caso il PSC è stato adeguato alle nuove normative”. Al dibattito conclusivo, in una Sala gremita da rappresentanti di Ordini e Albi professionali e da cittadini, sono intervenuti l’ingegnere Pasquale Materazzo, il dott. Saverio Tropea, in rappresentanza dell’Ordine degli Agronomi di Provincia di Catanzaro, e l’ingegnere Alessandro Sesto.

Allegati:

COMUNICATO STAMPA 27.10.2023