Professionisti in Toscana: “Fatturati in calo, troppa burocrazia e poche prospettive”

19
professionisti-tecnici

I dati in dettaglio dell’indagine Irpet

Un incontro per fare il punto sul settore delle professioni intellettuali in Toscana. È quello organizzato dalla Regione, insieme alla Commissione regionale dei soggetti professionali, che si è tenuto all’auditorium di Sant’Apollonia a Firenze. Reti fra professionisti, equo compenso, semplificazione amministrativa e qualità dei servizi: questi alcuni dei temi al centro del seminario che trae spunto dalla presentazione dei nuovi dati della ricerca affidata all’Istituto regionale per la programmazione economica in Toscana, Irpet, nell’ambito dell’Osservatorio sulle professioni, aggiornata per gli anni 2018-2019.

Una base di lavoro particolarmente interessante per fare luce sui cambiamenti in atto in un settore che in Toscana pesa più che in altre regioni. Dalla prima indagine svolta nel 2015, appare in costante crescita. La ricerca si è svolta attraverso un questionario online, rivolto direttamente ai professionisti, grazie alla collaborazione con i diversi ordini e associazioni professionali. Il quadro della situazione è emerso dettagliatamente dalla presentazione della ricerca da parte del direttore Irpet, Stefano Casini Benvenuti. Si sono tenute anche due tavole rotonde, rispettivamente su ‘Sistema delle reti tra professionisti’, coordinata da Franco Pagani vice presidente Commissioni professioni non organizzate in ordini e collegi, e su ‘Semplificazione fra Pa e professionisti, qualità delle prestazioni, equo compenso’ coordinata da Sandra Vannoni vice presidente Commissione professioni ordinistiche.

Leggi tutto l’articolo