COMUNICAZIONE IN MERITO ALL’ATTIVITÀ FORMATIVA ANNUALITÀ 2014

596

Prot.1348 Catanzaro, 22 dicembre 2014

Al Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. e p.c. Agli Architetti iscritti all’albo LORO SEDI

OGGETTO: Comunicazione in merito all’attività formativa annualità 2014.

Spett.le C.N.A.P.P.C.
in occasione dell’ultimo appuntamento in tema di formazione continua che questo Consiglio dell’Ordine procederà oggi ad espletare, ci pare opportuno formulare una sintetica considerazione in relazione a quanto all’oggetto, affinché da un lato noi si possa pianificare con maggiore agevolezza i prossimi anni di attività formativa e, dall’altro, le SS.VV. possano mettere a punto per il prossimo triennio metodologie maggiormente incisive al fine di realizzare il pieno spirito della norma.

Questo Consiglio dell’Ordine si è impegnato, con particolare attenzione alla triste congiuntura economica cui nostro malgrado i colleghi si trovano costretti ad operare, a mantenere nell’ambito della gratuità la maggior parte degli appuntamenti posti in essere. Abbiamo realizzato ventisei appuntamenti formativi inerenti i vari temi di volta in volta portati alla Vs attenzione, di cui ventitré senza alcun esborso economico per la partecipazione da parte dei colleghi, grazie all’intervento di sponsor che ci hanno consentito di coprire le spese necessarie alla realizzazione del convegno. I restanti tre, che avevano per tema uno l’illuminotecnica due la deontologia professionale, rispettivamente al costo di 50€ il primo (comprensivo del pranzo), il secondo di 10€ ed il terzo, quello che ci apprestiamo ad espletare questa sera, comprensivo della cena natalizia che questo Consiglio dell’Ordine ha inteso rendere appuntamento consueto in ragione del rapporto di stretta comunione d’intenti con i colleghi tutti della provincia di Catanzaro.

Oltre questi, abbiamo posto in essere quattro corsi abilitanti in tema di sicurezza nei cantieri temporanei e mobili (40h e 120h) e prevenzione incendi (40h e 120h) con costi che, da una preventiva analisi di mercato, ci risultano decisamente al di sotto dei comuni livelli.

Capirete il grande impegno profuso che, soprattutto in ragione del fatto che nessuna esperienza pregressa ha potuto esserci da guida per la realizzazione di questi appuntamenti, ci ha visti protagonisti di uno sforzo organizzativo di grande respiro sia per realizzare attività che mettessero in campo attività di qualità, sia per captare soggetti che, interessati ad entrare in contatto con i colleghi fossero disposti a partecipare economicamente alla realizzazione. Non è stato facile ma abbiamo ritenuto doveroso permettere a quanti con sempre crescente difficoltà si confrontano con un mercato asfittico, di realizzare gli obblighi formativi individuati dal codice deontologico.

In estrema sintesi, abbiamo realizzato tutte le condizioni affinché i colleghi di buona volontà potessero accedere ad un sistema completo di competenze assolvendo al contempo l’obbligo formativo senza alcun aggravio economico ai già svigoriti bilanci dei nostri studi professionali.

Il nostro bilancio è assolutamente positivo. Grande è stato il riscontro dei colleghi che hanno partecipato con interesse ed in gran numero ai diversi appuntamenti succedutisi riconoscendo e gratificando questo Consiglio dell’Ordine per l’impegno profuso.

Tanto detto, non possiamo però esimerci dal segnalare all’attenzione delle SS.VV. che gli sforzi posti in essere da questo Consiglio dell’Ordine sono stati purtroppo parzialmente frustrati da quanto alla Vs circolare n.152, prot. 3930 del 26.11.2014, con cui avete ritenuto prorogare di sei mesi il termine ultimo per l’acquisizione dei necessari crediti in tema di deontologia e compensi professionali.

A tale data questo Consiglio aveva già posto in essere quanto necessario per due ulteriori incontri sul tema al fine di consentire a quei colleghi che all’epoca non avevano potuto partecipare al seminario a titolo gratuito tenuto a settembre, di acquisire i necessari crediti formativi. Ovviamente l’esiguo numero dei colleghi che a settembre erano stati assenti ha reso particolarmente difficoltosa la possibilità di interessare nuove sponsorizzazioni. Pertanto ci siamo trovati costretti a chiedere a quei colleghi di partecipare economicamente alla realizzazione degli eventi. Come comprenderete, la Vs circolare ha portato ad un calo di interesse per quanto attinente l’urgenza alla partecipazione da parte dei colleghi, lasciando sostanzialmente sulle spalle dell’Ordine il carico economico derivante dagli impegni già assunti.

Comprenderete che, se da un lato tale circostanza ci pone in condizione spiacevole sotto il profilo economico (le citate contingenze economiche ci trovano a dover spiacevolmente impegnare somme duramente lavorate dei colleghi in impegni di cui, a posteriori, avremmo potuto evidentemente fare a meno) dall’altra ci impone una seria riflessione di ordine, ora si, deontologico su quanto derivante dalla Vostra decisione. Per quanto a tale riflessione ci riportiamo integralmente alla nota fattaci pervenire dal collega Cristian Tedesco, iscritto a questo Ordine, già in Vs possesso che tuttavia alleghiamo per completezza, cui ci troviamo in assoluto e perfetto accordo.

Nella speranza che questa nota possa esserVi di aiuto per la piena realizzazione dello spirito normativo, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti e auguri di Buon Natale.

Il Cons. Segretario Il Presidente dell’Ordine

( Arch. Eros Corapi) ( Arch. Giuseppe Macrì)

scarica allegati