CIRCOLARE N° 10/2014

779

L’obbligatorietà del POS non crea un obbligo giuridico, ma piuttosto un onere, che pesa sul professionista solo se il cliente chiede di pagare il servizio con moneta elettronica. In altre parole, il decreto non crea un obbligo per il professionista, ma dà al cliente una scelta in più sulla forma di pagamento da utilizzare.

Sul piano strettamente operativo, viene precisato che le disposizioni di legge non obbligano il professionista a dotarsi del POS entro il 30 giugno 2014 ma solo a farlo   nel momento in cui il cliente manifesti l’intenzione di ricorrere a questa forma di pagamento. Come già ricordato nella circolare n. 382/2014, viene suggerito di concordare preventivamente nel contratto con il cliente la modalità con la quale il pagamento sarà effettuato. Eventualmente specificando di volersi avvalere di una modalità alternativa al POS.
IMPORTANTE–  (Vedi allegato).

DECRETO LEGGE SEMPLIFICAZIONI – Decreto Legge 24/06/2014 n. 90 – Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari – Entrata in vigore del provvedimento: 25/06/2014- Modelli standard per SCIA e P.d.C.

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i modelli standard, validi su tutto il territorio nazionale, per la presentazione della Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) e la richiesta del permesso di costruire. Governo e Conferenza Unificata hanno già raggiunto l’intesa che ha portato alla diffusione dei modelli standardizzati da usare in tutti i comuni d’Italia.

In allegato il modello standard per richiedere il Permesso di Costruire
In allegato il modello standard per presentare la SCIA

IMPORTANTE   (Vedi allegato).

DECRETO LEGGE SEMPLIFICAZIONI – Decreto Legge 24/06/2014 n. 90 – Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari – Entrata in vigore del provvedimento: 25/06/2014 – INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE INTERNA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.

Il decreto pubblicato fa una parziale marcia indietro sull’eliminazione dell’incentivo del 2%.
rispetto a quanto annunciato nei giorni scorsi. La versione definitiva del decreto,  spiega che l’incentivo non sarà più riconosciuto solo ai dipendenti pubblici con qualifica dirigenziale. Tutti gli altri progettisti interni continueranno ad usufruire del bonus. Ecco la modifica introdotta al Codice dei Contratti:   All’articolo 92 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, dopo il comma 6 è aggiunto il seguente: “6-bis. In ragione della onnicomprensività del relativo trattamento economico, al personale con qualifica dirigenziale non possono essere corrisposte somme in base alle disposizioni di cui ai commi 5 e 6.”.

IMPORTANTE  (vedi allegato )

DECRETO LEGGE SEMPLIFICAZIONI – Decreto Legge 24/06/2014 n. 90 – Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari – Entrata in vigore del provvedimento: 25/06/2014 – SOPPRESSIONE AUTORITA’ DI VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI.

 L’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici viene soppressa a partire dal 25 giugno us e tutte le sue funzioni passano all’Autorità nazionale anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza (ANAC). All’ANAC dovranno essere trasmesse tutte le varianti in corso d’opera, insieme al progetto esecutivo, all’atto di validazione e ad una relazione del responsabile del procedimento, entro 30 giorni dall’approvazione da parte della Stazione Appaltante.

IMPORTANTE–  (Vedi allegato).